High five, buckwheat!

buckwheat_asparagus_salad (1 of 1)

Sappiamo tutti quanto una dieta sana e completa sia indispensabile per farci sentire bene ed in piena forma. Allora come facciamo a sapere se il piatto che ci stiamo preparando è bilanciato?

Oltre ad aver cura di inserire ingredienti di colori diversi , un altro criterio  per verificare la “bontà” in termini nutrizionali della nostra ricetta consiste nell’assicurarci la presenza di tutti e cinque i sapori. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese infatti ciascuno di essi (dolce, piccante, salato, acido ed amaro) svolge un’azione specifica sui differenti organi (rispettivamente Miliza, Polmone, Rene, Fegato e Cuore) e pertanto deve essere inserito nel piatto, ovviamente in proporzioni diversi a seconda dell’effetto desiderato. Semplificando possiamo dire che ciascun sapore in quantità moderata tonifica l’organo a cui si dirige mentre se è in eccesso lo lede (un piatto di riso, sapore dolce, tonifica Milza; un bombolone alla crema, dolce eccessivo, la lede).

Ma niente panico: non dovete essere dei super cultori della  MTC per applicare questa teoria e ve lo dimostriamo oggi grazie al buonissimo piatto che ha spontaneamente creato Camilla, seguendo il suo isitinto culinario e rispettando la stagionalità degli ingredienti.

Passiamo alla pratica e vediamo subito come ha fatto. Per prima cosa ha iniziato dalla base, scegliendo un cereale (in questo caso il grano saraceno), che fornisce come tutti i cereali la nota dolce, fondamentale per rinforzare il nostro centro, ossia Milza e Stomaco; poi ha preso delle verdure di stagione, come gli asparagi (leggermente amari) e i cipollotti (un pizzico piccanti); ha condito tutto con olio di oliva, curcuma e pepe (piccanti) ed infine ha aggiunto qualche pezzetto di feta (salata). Volendo essere proprio precisi, basterebbe aggiungere anche qualche goccia di succo di limone o di aceto balsamico per non scordare quel tocco di acido e ci siamo!

Provatelo anche voi e noterete, dopo averlo mangiato, una piacevole sensazione di soddisfazione e che quella strana necessita’ di concludere con qualcosa di dolce, per appagare la fame sottile, non c’e’. Nessun bisogno di dolcetto o cioccolato, ma solo un bel sorriso stampato sul vostro viso e…sulla vostra pancia.

Per due persone –Facile- Tempo di preparazione: 40′

Ingredienti:

  • un mazzetto di asparagi
  • cipollotti
  • 100 gr di Feta
  • 1/2 tazza di grano saraceno
  • olio evo
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • sale, pepe nero
  1. Come fare: 
  2. Lavate gli asparagi tagliando via la parte più legnosa (cercate di sprecarne il meno possibile!). Tagliare via le punte e lasciatele intere, tagliate il resto per lunghezza;
  3. metteteli a cuocere con una tazza d’acqua. Dopo che l’acqua inizia a bollire, contate 5 minuti e poi “alzate” gli asparagi;
  4. lavate mezza tazza di grano saraceno, mettetelo a bollire nella stessa acqua utilizzata per gli asparagi e lasciate cuocere a fuoco lento per 15 ‘, aggiungendo un po’ di acqua se necessario;
  5. tagliare i cipollotti e cuoceteliin una padella con due cucchiai di olio d’oliva, a fuoco basso;dopo un paio di minuti aggiungere gli asparagi e lasciate cuocere tutto insieme per circa 5 minuti con mezzo cucchiaino di curcuma e un pizzico di sale e uno di pepe; aggiungete un po’ d’acqua se troppo secco;
  6. tagliate la feta a cubetti, aggiungete alla padella con le verdure continuando a cuocere per un altro minuto;
  7. quando il grano saraceno è pronto, aggiungetelo nella padella con il resto degli ingredienti e riportate sul fuoco. Aggiungete un po’ di pepe nero macinato, mescolate bene su un fuoco medio per un paio di minuti; si può gustare subito ma si mantiene bene anche in frigo ed è un piatto perfetto da mettere nella vostra “schiscetta” da portare  in ufficio!

Stiamo ascoltando:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *