Bitter Sweet punK-cakes

bittersweetpunk-cake_Scritta

Il sapore dolce dei pancakes con le banane e la loro consistenza morbida ben si accompagna a quello acidulo delle arance rese croccanti dalla caramellatura. La combinazione crea un sapore non eccessivo in un senso nè nell’altro che gratifica il palato e ci fa alzare dal letto un po’ meno controvoglia.

La spolverata di cannella è quasi d’obbligo, la regina delle spezie invernali scalda in profondità, muove il QI e calma il dolore…risveglio indolore e buona giornata.

Per 2 persone -Facile– Tempo di preparazione: 20 minuti

Ingredienti:

  • 2 arance biologiche;
  • zucchero di canna;
  • 2 cucchiaini di burro;
  • 1 tazza di farina;
  • 1 tazza di latte;
  • 1 uovo;
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere;
  • 1 banana.

Come fare:

  1. Sciogliete un  cucchiaio di zucchero di canna  in una padella a fuoco medio.
  2. tagliare un’arancia a fette di circa ½ cm,  e cominciate a cuocerle sul primo lato, con un coperchio;
  3. cospargete con un po’ più di zucchero, poi girate le fette per farle cuocere sull’altro lato;
  4. terminate con una piccola noce di burro su ogni fetta, e cuocete per un altro minuto;
  5. preparare la pastella per i pancakes. La nostra ricetta preferita e’ quella, semplicissima, di Jamie Oliver: sbattete l’uovo, una tazza di latte, una di farina (basta che siano in parti uguali!),  un pizzico di sale e il lievito fino a raggiungere un composto omogeneo;
  6. a piacere adesso potete aggiungere ingredienti extra al composto, per dare sapore ai vostri puncakes. Per questa ricetta abbiamo optato per delle fettine di banana. Aggiungetele semplicemente all’impasto, e mischiate;
  7. sciogliete una noce di burro in una padella antiaderente, quando sarà caldo aggiungete un cucchiaio della pastella. Quando comincia a scurirsi (e si iniziano a formarsi bolle), girate con decisione per far cuocere l’altro lato. Proseguire fino a quando la pastella non sara’ terminata;
  8. servite questi pancakes extra-soffici con alcune fette di arancia e una spolverata di cannella.
  9. Stiamo ascoltando:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *