Azuki patè

_DSC0103 copy

Avete mai assaggiato i fagioli azuki?

Potreste anche conoscerli con il nome di soia rossa, ma non equivocatevi: non hanno nulla a che vedere con la soia in quanto appartengono ad un genere botanico differente e per questo sono ben tollerati anche da coloro che dovessero essere sensibili a quest’ultima. Iniziamo a conoscerli meglio partendo proprio dal loro strano nome: la parola azuki è giapponese e ci già suggerisce la loro origine e il loro diffusissimo utilizzo in tutti i paesi orientali, dove vengono spesso impiegati anche come ripieno nei dolcetti. Oggi ve li proponiamo in una versione salata, più vicina ai gusti occidentali e perfetta da servire come antipasto, originale e diversa dalle solite salse, per di più particolarmente indicata proprio in questa calda stagione.

Per la MTC gli azuki sono di natura termica neutra, come molti legumi, e agiscono naturalmente su Milza ma anche su Intestino tenue e Cuore ed ecco spiegato perché sono consigliati in estate, la stagione di massimo energetico di Cuore e Intestino tenue. Risultano infatti molto efficaci nel drenare il classico Calore/Umidità estivo e tonificano bene il QI, muovendo il Sangue e curando anche eventuali piccoli brufoletti. Qui li troviamo assieme al miso (una pasta fermentata di soia molto utile per rinforzare la flora intestinale e promuovere la digestione), aceto di mele ed un po’ di prezzemolo, che nonostante la sua natura termica tiepida ha la grande capacità di muovere l’energia verso il basso facilitando la digestione (in caso di Fuoco non eccedere).

Tagliate qualche verdura fresca per accompagnare questa soffice salsa e portate in tavola qualcosa di diverso, sorprendendo i vostri ospiti con nuovi sapori ed accostamenti … insomma tutto per voi un altro piccolo trucco di incuQIna!

Per 10 persone (come aperitivo) -Facile -Tempo di preparazione: 1:30 più una notte per ammollo 

_DSC0064 copy

Ingredienti:

  • 400 g di fagioli azuki;
  • 3-4 cucchiai da tavola di aceto di mele BIO;
  • 3 cucchiai da minestra di olio di oliva extra-vergine;
  • 3 cucchiai da tè di miso di riso;
  • prezzemolo fresco;
  • acqua;
  • un pezzetto di alga kombu (con cui cucinare i fagioli azuki).

Come fare:

  1. Mettere i fagioli azuki in ammollo per una notte o almeno 6 ore (cambiare l’acqua un paio di volte);
  2. scolarli e sciacquarli bene;
  3. metterli in una pentola con acqua fredda a cuocere (50-60 minuti, fuoco moderato), aggiungendo un pizzico di sale verso la fine della cottura;
  4. per rendere i fagioli più facili da digerire, aggiungere all’acqua di cottura un pezzetto di alga kombu (da gettare via al termine della cottura);
  5. una volta che gli azuki sono cotti, scolarli bene e sciacquarli con acqua fredda;
  6. tritarli poi con un mixer assieme all’aceto di mele e all’olio di oliva;
  7. aggiungere acqua fino a quando la consistenza non diventa cremosa;
  8. aggiungere il miso e il prezzemolo fresco tritato;
  9. servire con verdure fresche a pezzetti oppure pane pita caldo.

azuki2 (1 of 1) copy

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *