Spring detox: fatto!

2014-07-06 16.57.15

Pensavate che la detox ci avesse ammazzato?! E invece,no! Siamo ancora vive, amici, e più forti di prima! 🙂 Oggi vi raccontiamo com’è andata quest’esperienza e cosa ne abbiamo ricavato.

D’accordo, ammettiamo che i primi giorni non siano stati semplici ma abbiamo cercato di adoperarci al massimo per fare un po’ di “pulizia” e togliere il superfluo dalle nostre tavole: con superfluo intendiamo gli sfizi che se diventano regola ed abitudine, storpiano ed affaticano. In compenso abbiamo riscoperto il piacere di arricchire quotidianamente i nostri piatti con tante verdure di stagione ed in particolare abbiamo utilizzato spesso carciofi ed erbe verdi, classici prodotti della primavera dalla profonda azione purificante. Per insaporire non ci siamo scordate delle spezie e siamo state particolarmente generose con la curcuma, antiinfiammatorio naturale e grande aiuto per il fegato (aggiungere sempre un pizzico di pepe per attivarne le proprietà). La frutta è entrata a far parte delle nostre colazioni tutte le mattine e ci siamo ricordate di portare con noi della frutta secca da sgranocchiare durante il giorno, onde evitare di indulgere in qualche peccato di gola. Vediamo ora quali sono stati i momenti più critici.

detox1

Colazione di frutta

Tra le cose più complicate da fare per Anna è stato rinunciare al caffè, in quanto per lei non e’ solo una semplice bevanda ma un rituale ed un piacevole intermezzo che entra nelle giornate e le rende più belle. Sostituirlo con te’ verde ha aiutato ad evitare la crisi di astinenza da caffeina ma diciamocelo, non e’ esattamente la stessa cosa di una tazzina di espresso!

detox2

Minestrone in stile asiatico per una cena leggera

Per Camilla lo stesso problema è sorto per dire di no alla birra che accompagna le molteplici occasioni sociali che offre Brussels (sua casa temporanea) ma la nostra temeraria ha cercato di sopperire a questa momentanea mancanza ordinando, invece di una delle mille meravigliose e frizzanti birre belghe, profumate infusioni e centrifugati di frutta naturale prima di lanciarti in maratone podistiche in giro per la città.

2015-05-04 17.50.38

Ordinare un succo di mela e zenzero invece di una birra di Brussel…

Quanto a Francesca, il suo feed-back sulla detox non ci è pervenuto dal momento che la primavera non ha ancora toccato Boston e quando fa ancora freddo non è molto indicato ne allettante sottoporsi a questo tipo di cambiamenti alimentari. Del resto però sappiamo che la nostra si è cimentata in antiche pratiche ayurvediche di digiuno in autunno e, a maggior ragione, ora che si trova ad affrontare le sfide del Nuovo Continente ha bisogno di forza e del nostro totale appoggio, ergo assente giustificata.

E voi come state? Cosa ne pensate di qualche giorno di riordino alimentare? Pronti a vedere qual e’ la prossima tappa del programma?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *